Clima, Meteo della Maldive.Quando andare? Dove andare?

Clima, Meteo della Maldive.Quando andare? Dove andare?

Per la loro posizione geografica compresa tra il Tropico del Cancro e l’Equatore, le Maldive sono soggette ad un clima tropicale, da monsonico ad equatoriale.

Le temperature rimangono costanti durante tutto l’anno, 25°C le minime, 30°C le massime, circa.
L’umidità è elevata ovunque per tutto l’anno, si aggira intorno all’80%.

Essendo l’arcipelago molto esteso da Nord a Sud, troviamo alcune condizioni climatiche differenti tra gli atolli settentrionali e quelli meridionali che, a seconda del  periodo in cui viaggeremo, ci potranno far propendere per un atollo piuttosto che per un altro. In generale, grazie proprio alla posizione vicino all’Equatore, l’arcipelago non è soggetto ai cicloni tropicali. Le piogge possono essere anche molto intense ma di durata limitata (acquazzoni e temporali con raffiche di vento).

 

Atolli settentrionali

Trasferimento con Seaplane, Idrovolante verso gli Atolli Maldiviani

Al Nord prevale un clima monsonico, in cui l’alternanza tra monsone secco (iruvai) e monsone umido (hulhanhgu) determina il netto susseguirsi di due principali stagioni, quella secca e quella umida appunto, intervallate da due stagioni intermedie.

Il periodo migliore per soggiornare su queste isole quindi corrisponde ai mesi compresi tra ottobre a dicembre quando soffia il monsone secco da nord-est, e i mesi intermedi da gennaio ad aprile ancora caldi e secchi. Il cielo è terso con un’ottima illuminazione e il mare generalmente calmo.

Da fine aprile a settembre a prevalere è il monsone umido che soffia da sud-ovest portando rovesci e vento. Il mare può risultare increspato, l’umidità più elevata rispetto ai mesi precedenti e il cielo spesso coperto o velato durante parte della giornata. Questi, ed in particolare luglio e agosto, sono i mesi migliori per chi pratica surf.

 

Atolli meridionali

Trovandosi a cavallo dell’Equatore, gli atolli meridionali godono di un clima più tipicamente equatoriale.
Le piogge sono distribuite in tutto il corso dell’anno, con una piovosità annuale che può raggiungere i 2300mm in 365 giorni. A queste latitudini, anche tra gennaio ed aprile, si possono avere sporadici temporali. Sono tuttavia "gli atolli migliori in cui soggiornare nei nostri mesi estivi", il monsone umido proveniente da sud-ovest infatti, influenza maggiormente il clima al nord.

 

Atolli centrali

Negli atolli centrali dove si trova Malé, la capitale delle Maldive, le precipitazioni arrivano a circa 2000mm all’anno e sono concentrate particolarmente tra maggio e dicembre. I mesi di gennaio, febbraio e marzo sono quelli meno piovosi, con precipitazioni che scendono sotto i 100 mm al mese.

 

Cambiamenti Climatici

Spiagge Esotiche di finissima sabbia bianca, mare azzurro crtistallo, natura incontaminata: Isole Maldive

In seguito ai cambiamenti climatici le stagionalità e il clima descritto può non essere così netto. Inoltre alle Maldive è difficile riuscire a fare previsioni meteo precise e il tempo può cambiare da atollo ad atollo.

E comunque, per quanto il clima alle Maldive possa essere instabile è tutto molto aleatorio, perchè il clima è da considerarsi tendenzialmente sempre bello, anche durante la stagione umida!

 

Origine dei Monsoni

L’origine dei monsoni alle Maldive è legata alla relativa vicinanza del subcontinente indiano che si trova a nord- est rispetto all’arcipelago. Il principio di formazione è analogo a quello delle nostre brezze marine estive, su più larga scala!

Tra maggio ed ottobre, quando il sole riscalda molto la terra, l’aria calda sull’India si alza e lascia spazio all’aria proveniente da sud-ovest che, passando sull’oceano, si carica di umidità. Si forma così il monsone umido.

Nella stagione relativa al nostro inverno invece, è il mare che rilascia il calore accumulato nella stagione precedente. La massa d’aria soprastante, riscaldandosi, si alza lasciando spazio all’aria secca proveniente dalla terraferma. Si genera così il monsone da nord-est.

 

Sport ed Attività: Snorkeling, Immersioni, Surfing, ...

Squali Martello: escursioni diving, Isole Maldive

La bellezza delle spiagge e il mare cristallino delle Maldive sono conosciuti in tutto il mondo. Le Maldive non sono però solo sole e relax su spiagge da sogno. La straordinaria varietà, vivacità della vita sottomarina e una visibilità ineguagliabile fanno sì che le “Maldive siano una delle principali mete per chi ama fare snorkeling”. Se durante la stagione secca si trovano condizioni perfette per usare pinna e maschera, anche nel periodo del monsone umido si possono trovare le condizioni ideali. La visibilità potrebbe risultare un po’ inferiore del solito a causa del cielo più o meno coperto ma, grazie alle scogliere che circondano gli atolli, si potrà rimanere al riparo da eventuali correnti godendo della spettocalarità dei fondali maldiviani.

“Anche per i subacquei le Maldive sono uno dei luoghi più ambiti”, dove ci si può immergere tutto l’anno. Sicuramente i mesi compresi tra gennaio e aprile sono i migliori in quanto presentano bel tempo che conferisce ottima visibilità sott’acqua.
A maggio e giugno il tempo potrebbe essere più instabile con cielo coperto e possibili temporali fino a settembre.
La visibilità è più ridotta tra novembre e dicembre per l’aumento della presenza di plancton nell’acqua. Tuttavia questo è proprio il periodo migliore per poter fare emozionanti incontri con gli innocui giganti del mare come le affascinanti Mante ed i masestosi Squali Balena, i pesci più grandi della Terra. L’atollo di Ari è conosciuto in particolare per la maggiore possibilità di incontrare queste specie tra maggio e dicembre; gli atolli meridionali attirano subacquei e snorkelisti tra dicembre e aprile per nuotare con le Mante mentre gli atolli settentrionali sono consigliati nei mesi tra giugno e ottobre.
Di notevole rilevanza l’atollo di Baa, dichiarato dall’UNESCO Riserva della Biosfera nel 2011, grazie alle sue acque incontaminate e ad una vita sottomarina molto varia.
Volete tentare di fare un’immersione mozzafiato con gli squali martello? Allora fate rotta sull’atollo di Ari tra dicembre e aprile.

Isole Maldive: Surf, Snorkeling, Diving e Pesca d'Altura sono gli sport principali

“Se siete surfisti sempre alla ricerca dell’onda perfetta, le Maldive vi offriranno numerose opportunità nei mesi compresi tra marzo e novembre”. I mesi da maggio a novembre, corrispondenti al monsone di sud-ovest, rimangono quelli che in assoluto saranno i più favorevoli. I break migliori si formano sul lato sud-orientale degli atolli delle scogliere più esterne dell’arcipelago. Quelli più conosciuti e battuti si formano negli atolli di Malè Nord mentre quelli di Malè Sud sono più piccoli dei precedenti e meno affidabili. Per quanto riguarda gli atolli esterni, sono rari i punti in cui, grazie ad una concomitanza di fattori, l’onda riesce a formarsi. Se però volete spingervi fino all’estremità meridionale, nella stagione giusta, troverete alcuni break affidabili che vi ripagheranno del viaggio per raggiungerli!

 

Hai bisogno di aiuto per organizzare il viaggio dei sogni verso le Isole Maldive?
Compila il form presente su ogni pagina del nostro sito oppure inviaci una mail raccontandoci le tue esigenze di viaggio!
Un esperto HappyViaggi ti ricontatterà entro le prossime 24 ore. Grazie.