Thailandia in 7 giorni: dove andare? Cosa visitare?

Thailandia in 7 giorni: dove andare e cosa visitare

Thailandia: cosa visitare in una settimana?

Volo Thailandia: aereo prima dell'atterraggio sull'isola di Phuket

"In questa guida cercheremo di consigliarvi su come meglio distribuire il tempo a vostra disposizione nel caso i giorni della vostra vacanza in Thailandia fossero sette circa!"

Importantissimi sono gli orari di atterraggio e ripartenza da Bangkok del volo internazionale che andrete a scegliere. Ci sono diverse compagnie aeree  (Thai Airways,  Emirates, Ethiad e Qatar su tutte) che vi permettono di atterrare a Bangkok in prima mattinata e decollare per il ritorno in Italia in tarda serata, quindi di guadagnare un giorno all’arrivo e un giorno alla partenza.

Essendo prima di tutto "amanti del viaggiare" prima che degli esperti di Thailandia, capiamo profondamente la curiosità, il desiderio di scoprire, visitare, entrare direttamente a contatto con le popolazioni del luogo, ma la Thailandia è molto estesa (quasi il doppio dell’Italia). "Non è possibile vedere tutto in pochi giorni. Vi ricordiamo inoltre che qui nel Siam i siti di maggior interesse turistico aprono alle 09.00 del mattino e chiudono alle 16.30".

È vero, i voli interni permettono in un ora di passare dal Nord al Centro e dal Centro al Sud ma bisogna essere circa due ore prima in Aroporto, ci vuole tempo per la presa dei bagagli e tempo per i trasferimenti, soprattutto nella sovraffollata Bangkok dove il traffico è veramente opprimente.

L’onere maggiore nell’organizzare una vacanza in Thailandia è dato dal costo del biglietto internazionale, per il resto la Thailandia è una meta molto economica, una volta deciso di venirci a trovare facendo diverse ore di volo è consigliato allungare il soggiorno il più possibile! Passati i primissimi giorni, necessari per riuscire a digerire il cambio e l’effettivo costo del denaro sul territorio, si inizia a capire come meglio ottimizzare il budget a disposizione.

"Sette giorni (escludendo il volo internazionale) sono davvero pochi per visitare la Terra del Sorriso!"
Sappiamo però che spesso il tempo a vostra disposizione non è determinato solo da voi ma da tanti altri fattori: il lavoro, la scuola dei figli, gli impegni ... quindi:

 

Cosa si riesce a visitare in sette giorni?

Vacanza solo cultura

Ayutthaya, Thailandia: Wat Sri Samphet

Cosa vedere in Thailandia in una settimana per chi progetta un viaggio nelle città e nella cultura e tradizioni. La pittoresca Bangkok merita “almeno” un giorno intero per visitare il Palazzo Reale, i Templi più importanti, i mercati tradizionali e i grandi Centri Commerciali; poi ci sono i mercati gelleggianti della provincia di Samut Songkhram un ora a Sud di Bangkok, Ayutthaya la Capitale dell’antico Siam (un ora circa a Nord di Bangkok)  con i suo Templi antichi e il Parco Storico dichiarato patrimonio mondiale dell’Umanità nel 1991. La provincia di Kanchanaburi (due ore e trenta minuti a Ovest di Bangkok) con il Ponte sul Fiume Kwai, la Ferrovia della Morte, il Parco Nazionale di Erawan, i fantastici trekking sugli elefanti, le discese in zattera sul fiume Kwai attraversando paesaggi naturali mozzafiato. Il Rose Garden e il Tempio Wat Phra Nakhon Pathom Chedi nella provincia di Nakhon Pathom sempre ad un ora da Bangkok ...
Ci vogliono da tre a cinque giorni solo per visitare la maggior parte di queste località nei dintorni di Bangkok, considerate tra le più spettacolari e autentiche della Thailandia.
Altri tre/quattro giorni almeno servono per visitare il Nord, i suo Templi antichi tra Chiang Mai e Chiang Rai, le etnie di montagna (famose le Donne Giraffa o donne dal Lungo Collo) e il Triangolo D’Oro immerso nelle risaie a terrazza e la natura lussureggiante attraversata dal grande fiume Mekong.

Oppure, il Nord Thailandia potrebbe essere sostituito (circa un ora di volo tra andare e tornare) visitando la vicina Cambogia con un mini-tour tra i villaggi galleggianti e palafittati del Lago Tonle Sap e le stupefacenti costruzioni architettoniche della valle dei templi di Angkor nella provincia Siem Reap, il più grande e forse il più importante sito archeologico del Mondo (XII – XV secolo). 275kmq strappati alla giungla nella quale sono stati rinvenuti circa duecento templi di cui undici ben conservati, il più famoso Angkor Wat dichiarato patrimonio mondiale dell’Umanita dall’Unesco nel 1992. Almeno quattro giorni per visitare questa imperdibile attrazione.

 

Vacanza Cultura e Mare

Massaggio Thai: centro benessere & Spa Bangkok, Thailandia

In un viaggio di una settimana considerando che Bangkok e i suo dintorni meritano “almeno” 3/4 notti, per il vostro soggiorno mare rimarrebbero a disposizione circa 3/4 notti da passare in una delle tante fantastiche Isole e località mare della Thailandia. A poca distanza dalla Capitale, risparmiando soldini altrimenti destinati ai voli interni, si possono raggiungere in 2 ore via terra le Isole di Ko Samed e di Ko Larn, in crca 4/5 ore Ko Chang, Ko Kood e Ko Mak.
La località di Pattaya in  circa 1 ora e 30 minuti, mare bello ma non spettacolare come nelle Isole e meta adatta soprattutto ai single. Pattaya conosciuta per la sua nightlife e le sue "signorine".
Oppure, con un' 1 ora di volo potreste raggiungere le famose: Phuket o Ko Samui o Krabi. Aggiungendo 1 altra ora via terra o via mare potreste arrivare a Ko Tao o Ko Phangan (vicino a Ko Samui) o Phi Phi Island o Ko Yao o Khao Lak (vicine a Phuket). Khao Lak, località mare molto conosciuta dai diver di tutto il mondo per le sue lunghe spiagge di sabbia bianca da dove partono escursioni e crociere diving verso i fondali paradisiaci degli Arcipelaghi Similan e Surin.
Raggiungere altre Isole ancora più a Sud come Ko Lanta, Ko Ngai, Ko Kradan, Ko Mook, Ko Libong, Ko Lipe ecc ...  vorrebbe dire impiegare molto tempo tra volo, tansfer e spostament interni via mare e probabilmente implicherebbe dover passare 1 notte a Bangkok prima del ritorno in Italia.
Visto che i sette giorni a disposizione passano in fretta queste mete sono meno consigliate.

 

Vacanza solo Mare

Arcipelago Mu Ko Samui: Ko Samui Isola, Ang Thong Parco Marino

"Per una vacanza di sette giorni al Sud della Thailandia la soluzione migliore sarebbe atterrare con il volo internazionale direttamente sull’Isola di Phuket (piuttosto che a Bangkok) e magari dividere il soggiorno con Khao Lak o Ko Yao o Phi Phi Island o Krabi".
Per chi atterra a Bangkok è importantissimo arrivare al mattino presto per poi aspettare la coincidenza di volo interno verso le destinazioni del sud, almeno tre ore di attesa, un ora di volo e poi spendere tempo per i transfer via mare e via terra. Oppure atterrare a Bangkok al mattino presto e dirigersi via terra e via mare direttamente nelle località e Isole del Golfo di Thailandia (due/tre/quattro/cinque ore secondo la destinazione).
Dopo aver sostentuto un volo internazionale di circa quindici ore in caso di scalo breve o di undici ore in caso di volo diretto ... valutate bene i tempi e l’itinerario o probabilmente arriverete esausti nella tanto agoniata Isola Tropicale.

 

Hai bisogno di aiuto per organizzare il tuo viaggio da sogno verso la Terra del Sorriso?
Scirvici una e-mail raccontandoci le tue esigenze di viaggio o compila il form presente su ogni pagina del nostro sito!
Un operatore Happy Viaggi ti ricontatterà entro 24 ore. Grazie.

Ti potrebbe interessare anche...