Chiang Rai

Chiang Rai

Provincia di Chiang Rai

Chiang Rai Trekking

La provincia di Chiang Rai è la più settentrionale delle 77 province della Thailandia, Chiang Rai è anche il nome del Capoluogo di Provinca, la città più importante.
Chiang Rai fu territorio del Regno Lanna Thai sino al 1558 quando fu concquistata dalla Birmania. Nel 1769 anche l'Impero Siamese di Ayutthaya cadde sotto i colpi incessanti delle invasioni birmane, ma il popolo siamese (thai) si riunì sotto il comando del Generale Taksin che nel 1775 riusci a strappare gran parte del territorio dalle grinfie birmane. Nel 1782 nacque il Regno di Thailandia con Capitale Bangkok, solo nel 1802 il popolo thai riuscì ad acquisire l'intera provincia di Chiang Rai, che diventò un protettorato fino al 1910 quando fu definitvamente annessa al territorio thailandese.

La parte orientale della provincia di Chiang Rai è caratterizzata da fertili pianure fluviali, mentre la parte centro nord da montagne e altipiani, l’altura di Doi Tung dall’alto dei suoi 1390metri s.l.m., in cima accoglie il simbolo della provinca, il Tempio Phra That Doi Tung risalente all’anno 911, a breve distanza una delle residenze più antiche della Famiglia Reale Thailandese.
La parte all'estremo nord della provincia fa parte del famigerato Triangolo D’Oro dove il grande fiume Mekong incontra Thailandia, Laos e Myanmar, ogni hanno milioni di turisti vengono a visitare questa zona tra le più enigmatiche e seducenti di tutto il sud est asiatico. Con l’arrivo del turismo tutta l’area intorno al punto di incontro dei 3 Paesi è stata completamente strappata alle coltivazioni del papavero da oppio e accoglie coltivazioni di té, caffé e piantagioni di cocco, banane, ananas e caucciù. Ma nelle zone più impervie e montagnose, nella terra di nessuno, le tribù  di montagna, il Kuomintang (ex truppe dell’esercito cinese comandate da Chiang Kai-Shek prima della vittoria del partito comunista capeggiato da Mao Zedong, Cina 1946), banditi, briganti  e rifugiati in fuga dal Myanmar continuano la coltivazione e la raffinazione dell’oppio che poi raggiunge tutti i mercati internazionali della droga. Attenzione a non avventurarvi da soli in zone poco battute, potreste correre seri pericoli.

La provincia non manca di attrattive, come il colorato Night Bazaar di Chiang Rai, la vivacità delle contrattazioni commerciali di Mae Sai, il fiabesco borgo cinese di Mae Salong e i mercati di Chiang Saen.

La popolazione della provincia di Chiang Rai è costituita per l'88% dal popolo Thai e per il 12% da etnie sino-birmane, tibetane e cinesi che vivono prevalentemente sulle montagne, le più conosciute: Karen, Lisu, Akha, Yao, Hmong, Lahu, Tai Yai, Tai Lue, ecc ... famose per la lavorazione artigianale del legno, dei tessuti , dell’argento e del bronzo, per i loro sistemi di vita tradizionali e per i loro costumi colorati e stravaganti.

 

Trekking, natura, avventura, tribù di montagna ...

Trekking sull'Elefante Chiang Rai Tour

Oltre visitare il Triangolo D’Oro, da Chiang Rai è possibile organizzare spettacolari trekking immersi nella natura visitando le tribù di montangna e trekking a dorso di elefante. Tour di Chiang Rai City in bicletta. Tour in mountain bike attravero i sentieri sterrati e i piccoli corsi d’acqua che attraversano le colline ammantate dalla lussureggiante natura esotica del nord.
Si organizzano inoltre tour in motocicletta, di quattro, cinque, sei giorni  ... attraversando le province del nord, dormendo in albergucci o guest house sulle montagne, godendo di panorami mozzafiato e gustando la vera cucina tradizionale del Nord Thailandia.

Le tariffe variano secondo i partecipanti, la durata e la difficoltà dei percorsi, il periodo di alta o bassa stagione. In alta stagione, Dicembre Gennaio Febbraio è consigliabile prenotare per tempo, durante la bassa stagione potrebbe essere sufficiente prenotare oggi per domani.
Solo un raccomandazione, fatevi accompagnare sempre da un guida scout certificata, sono esperte del territorio, sanno fin dove possono spingersi e conoscono profondamente la zona. Pagando qualche soldo in più vi godrete la gita in tutta sicurezza evitando brutte sorprese!

 

La città di Chiang Rai

Monumenti di Chiang Rai: Torre dell'Orologio, centro di Chiang Rai City

Dista circa 800km da Bangkok e cirac 200km da Chiang Mai, 60km circa da Mae Sai al confine con la Birmania e 60km circa da Chiang Saen al confine con il Laos. Chiang Rai è raggiungibile da Chiang Mai via treno o via bus in 4/5 ore. Bangkok – Chiang Rai in 1 ora di volo.

Chiang Rai City è situata in una feconda vallata attraversata dal fiume Kok, intorno, all’orizzonte, si stagliano colline verdeggianti, guardando a nord est, verso il Triangolo D’Oro, le alture diventano più importanti accogliendo grandi formazioni calcaree, è la che vivono la maggior parte delle tribù di montagna.

La piccola Chiang Rai al primo impatto offre poco al turista di passaggio ma il mercato diurno delle primizie e il “Night Baazar notturno” soprattutto il Sabato e la Domenica meritano la vostra attenzione. La popolazione animata e accogliente offre vari ed interessanti scorci di vita thailandese. La cucina regionale é considerata tra le più gustose e tradizionali della Thailandia, una vera gioia per il palato.

 

Quali sono le attrazioni principali di Chiang Rai città?

Wat Phra Singh Chiang Rai Temple

La provincia di Chiang Rai è talmente ricca di attrattive che spesso il capoluogo viene trascurato, sbagliando, dedicategli un pochino di tempo e scoprirete una cittadina deliziosa, con un atmosfera rilassata, alberghi convenienti e alcuni ottimi ristoranti.

 

Hill Tribe Museum:

la presentazione virtuale con diapositive delle varie tribù di montagna non è entusiasmante, ma per chi si accinge a fare un trekking sulle montagne potrebbe essere molto utile visitarlo, imparerete tantissime cose sulle etnie che popolano il Nord Thailandia, la loro cultura e le loro tradizioni.

 

Wat Phra Kaew:

quando un fulmine colpì lo Stupa (Chedi) di questo tempio nel XV secolo scoprì il Buddha di Smeraldo, successivamente trasportato a Bangkok all’interno di Palazzo Reale, diventato simbolo della Thailandia. Il Tempio oggi custodisce una statua del Budda somigliante all’originale, in giada canadese, commissionata in Cina e posta all’interno nel 1991 con una sentitissima processione. Fateci una visita, ne vale varamente la pena.

 

Wat Phra Singh:

all’interno del tempio una copia fedele della famosa statua del Buddha di Smeraldo custodita a Bangkok. Costruito nel IVX secolo il Wat Phra Sing contiene eleganti strutture in legno in stile antico del nord, le grandi porte in Teak sono state scolpite a mano da mastri artigiani di assoluto valore, veramente affascinante.

 

Wat Jet Yot:

stupendo il suo Chedi a sette guglie. All’entrata del tempio spaventosi draghi scoraggiano l’avvicinarsi degli spiriti maligni, all’interno un enorme Buddha e un affascinante affresco a tema astrologico in stile thai.

E ancora ... Wat Klang Wiang, il Wat Doi Ngam Muang ...

 

Il Wat Rong Kun: White Temple

White Temple Chiang Rai, Wat Rong Kun, Tempio Bianco

Il Wat Rong Kun o “Tempio Bianco” si trova a circa 12km da Chiang Rai, aperto al pubblico nel 1997, internamente assomiglia più ad un’opera d’arte che ad un luogo di culto. Ideato, costruito e di proprietà del famoso pittore, poi diventato architetto, Chalermchai Kositpipat, il quale dice di aver guadagnato l’immortalità con questa sua creazione. Il tempio si pensa sarà terminato nel 2070 circa. Bianco lucente all’orizzonte, avvicinandosi si scoprono pareti di calce bianca tempestate di specchi frantumati. All’interno l’artista ha dipinto immagini molto moderne che rappresentano “il regno dalla rinascita umana”: un aereo che si schianta sulle Torri Gemelle, Keanu  Reeves nei panni di Matrix, Elvis Presley, Hello Kitty, Superman sono solo alcuni dei personaggi che rendono tanto bizzarro quanto interessante  questo tempio visitatissimo.

 

Hai bisogno di aiuto per organizzare il tuo viaggio in Thailandia?
Compila il form presente su ogni pagina del nostro sito o inviaci una mail raccontandoci le tue esigenze di viaggio.
Un consulente HappyViaggi ti ricontatterà entro le prossimi 24 ore. Grazie.

Il divertimento notturno a Chiang Rai

Night Bazaar, Night Market, Mercato Notturno Chiang Rai Nord Thailandia

A chi piace far festa e bere fino alle prime luci dell’alba non deve andare a Chiang Rai, la zona è famosa per la bellezza della natura incontaminata, per l’artigianato e per il patrimonio artistico culturale non certo per il divertimento notturno.

Ci sono dei bar dove è possibile gustare l’ottima birra thailandese, le più conosciute: Chang, Singha e Leo, guardando le partite del campionato inglese o ascoltando musica thai ed internazionale.
La soluzione migliore potrebbe essere farsi un bel giro al Night Bazaar bevendo qualcosa nelle birrerie all’aperto ai margini del mercato.
Ma Chiang Rai ha anche una piccola zona hard! A est della Torre dell’Orologio (Monumento di Chiang Rai), poco distante dal Night Market, in un vicolo che collega Jet Yod Road e Phahon Yothin Road, potrete intravvedere una serie di “Bar Ladies” e Bar a Go-Go dove delle avvenenti signorine sfoggiano le loro grazie ballando sul palco con il numerino. I locali chiudono alle 01.00 di notte, ma a volte, a discrezione dei proprietari, per chi è desideroso di compagnia e non si è dissetato abbastanza la serata continua a porte chiuse.

Vita Notturna, Nigh Life, Chiang Rai: Lady Bar, Thai Girls


Hai bisogno di aiuto per organizzare il tuo viaggio nella Terra del Sorriso?

Compila il form presente su tutte le pagine del nostro sito o inviaci una mail raccontandoci le tue esigenze di viaggio.
Un consulente HappyViaggi ti ricontatterà entro le prossimi 24 ore. Buona Vacanza!

  • Natura
  • Templi e Monumenti
  • Vita notturna
  • Cultura e Tradizioni
  • Food & Street Food
  • Shopping Acquisti
  • Avventura
  • Viaggi Fotografici