Benvenuti a Khao Yai Patrimonio Unesco 2005

Benvenuti a Khao Yai Patrimonio Unesco 2005

Avvistamenti dei Gibboni durante il trekking al Parco Nazionale di Khao Yai, Khorat, Thailandia

La riserva naturale più antica e selvaggia della Thailandia, uno dei parchi più spettacolari del pianeta.
“Con una superficie di 2168 chilometri quadrati il Parco di Khao Yai si distende su 4 province della Thailandia, nella zona est del Regno chiamata Isaan: Saraburi, Nakhon Nayok, Nakhon Ratchasima e Prachinburi”.
Khao Yai contiene una delle foreste monsoniche più vaste e intatte del continente asiatico, tanto da essere stato dichiarato Patrimonio dell’Umanità. Il Khao Rom con i suoi 1351 metri rappresenta la vetta più alta del Parco. All’interno della “Riserva di Khao Yai” vivono allo stato libero più di 200 Elefanti, varie specie di gibboni, macachi, orsi asiatici, lemure, lontre, cinghiali, leopardi, tigri, cervi abbaiatori, volpi … coccodrilli, varani d’acqa dolce, pitoni, cobra … tra la fauna aviaria sono state registrate circa 400 specie tra cui lo strabiliante bucero maggiore. “Khao Yai un paradiso per gli amanti delle passeggiate, del trekking, del birdwatching e del butterlfly watching!”.

 

Come raggiungere il Parco Nazionale di Khao Yai

Cascata Heo Narok: Parco Nazionale di Khao Yai, Nakhon Ratchasima, Thailandia

L’ingresso principale del Parco Nazionale di Khao Yai si raggiunge da Bangkok in circa 3 ore di macchina (198km), il centro visitatori si trova a circa 25km dal distretto di Pak Chong. Esiste anche un’altra entrata più a sud, nella provincia di Prachin Buri.

 

Mappa del Trekking Khao Yai

Cartina Turista del Trekking Parco Nazionale di Khao Yai, Thailandia

Clicca sull'immagine per ingrandire

 

Il Parco Naturale di Khao Yai e le famiglie con bambini

Trekking verso la cascata di Heo Narok Parco Nazionale di Khao Yai, Thailandia

Non bisogna necessariamente essere in perfetta forma fisica per visitare Khao Yai. Una lunghissima strada asfaltata taglia in due la savana e la foresta, ai margini tantissimi laghetti d’acqua creati per dar modo agli animali di rifocillarsi. La stada può essere percorsa dai mezzi di trasporto fino ai punti di inizio degli itinerari del trekking o a piedi da chi ama passeggiare in tranquillità … non sono rari gli avvistamenti di elefanti, cervi, caprioli, farfalle variopinte e strani uccelli tropicali.

“A 23 chilometri dal Centro Informazioni (o Centro Visitatori), attraverso la strada asfaltata, è possibile raggiungere il parcheggio dal quale sale un sentiero di 1.2km circa che vi porterà ad ammirare Heo Narok. La cascata si divide in 3 salti per una lunghezza totale di 150 metri. Il terzo salto, dove si trova il view point, è di circa 60 metri”.

“La piccola cascata di Nam Tok Kong Kaew si trova proprio alle spalle del Centro Visitatori. Qui si prenotano le guide scout e da qui si parte per i percorsi più importanti del trekking, alcuni adatti a tutti altri invece che richiedono una buona o un ottima forma fisica …”

 

I sentieri del trekking Parco Nazionale di Khao Yai

Avvistamento di un Bucero: trekking Parco Nazionale di Khao Yai

Guardando la mappa del trekking pubblicata nell'articolo ... i sentieri 1 e 2 sono adatti a tutti, di bassa difficoltà.
Andando avanti tutto diventa più difficile. Si consiglia sempre e comunque l’ausilio di una guida scout, eviterete qualsiasi tipo di problemi e potrete facilmente fare degli avvistamenti interessanti!
Si consigliano almeno scarpe da tennis, da trekking per chi vuole avventurarsi nelle piste più impegnative, diversi i passaggi tra i corsi d’acqua con la roccia che diventa molto scivolosa. Pantaloni lunghi per evitare i morsi degli insetti. Cappellino da sole e crema antizanzare.
Per l’avvistamento si consiglia vivamente il canocchiale e/o macchina fotografica con teleobiettivo importante.

Sentiero 1: Dal Centro Visitatori alla cascata Kong Kaew. Distanza 1,2 km - Tempo di percorrenza 45 minuti.
Il primo sentiero inizia vicino al ponte dietro il Centro Visitatori. Un sentiero asfaltato un po’ ripido. Questa pista costeggia la foresta pluviale composta da alberi sempreverde. Intorno alla cascata Kong Kaew interessanti formazioni di roccia vulcanica. Questa zona è l'habitat preferito di diversi tipi di gibbone.

Sentiero 2: Dal campeggio vicino al Centro Visitatori alla cascata Heo Suwat. Distanza 3km – Tempo di percorrenza 2 ore.
Il sentiero inizia dai parcheggi del campeggio, camminando lungo le sponda del torrente si arriva alla cascata Pha Kluaimai. Questa pista è immersa nella foresta sempre verde, percorrendola nei mesi di Marzo e Maggio potrai ammirare l’orchidea rossa selvatica (Renanthera Cocconea Lour) da cui prende il nome la cascata in lingua Thai. Continuando si arriva alla cascata Heo Suwat, la famosa DiCaprio Waterfall. Cammina con attenzione potresti incontrare dei varani d’acqua dolce o avvistare dei coccodrilli.

Sentiero 3: Dal Centro Visitatori alla Torre di Osservazione Nong Pak. Distanza 3.3km – Tempo di percorrenza 2 ore.
L’inizio del sentiero si trova in un piccolo parcheggio a 4km dal Centro Visitatori, segui l’indicazione: strada principale 33km. Attraversando la foresta incontrerai parecchi alberi di ficus, facendo questo trekking avrai molte probabilità di fare incontri interessanti. Alla fine del percorso si arriva a una Torre di Osservazione dalla quale si apre una grande prateria con dei laghetti, da qui è possibile avvistare parecchie specie di uccelli acquatici e animali selvaggi al pascolo.

Sentiero 4: Dal Centro Visitatori al Bacino idrico di Dong Tiew Sai Sorn (Mo Sing To). Distanza 5km – Tempo di percorrenza 3 ore e 30 minuti.
La testa del sentiero si trova dall'altra parte della strada, appena a sud del Centro Visitatori (trekking in salita). Al primo incrocio gira a sinistra e segui il sentiero in un continuo alternarsi tra foresta e bassa vegetazione fino al bacino di Mo Sing To o bacino idrico di Saisorn. Durante il tragitto probabilmente incontrerai diverse specie di gibbone e altri animali selvatici. Alla fine del sentiero si arriva ai resti di un Campo Base Americano esistito durante la Guerra del Vietnam. Da Mo Sing To potrai godere di un fantastico tramonto.

Sentiero 5: Dal Centro Visitatori alla Torre di Osservazione Dong Tiew. Distanza 5km – Tempo di percorrenza 3 ore e 30 minuti.
Il sentiero si trova dall'altra parte della strada, appena a sud del Centro Visitatori (trekking in salita). Percorrendo circa 2,5km a piedi si raggiunge il punto che divide la prateria dalla foresta, qui c’è un incrocio, prendi a sinistra fino ad arrivare alla Torre di Osservazione di Nong Pak Chi.  Poi, percorrendo la strada sterrata per circa 1km, si arriva al parcheggio. Camminando per altri 2 km si ritorna al Centro Visitatori. Pista ripida e dura ma ottima per fare avvistamenti interessanti.

Sentiero 6: Dal Centro Visitatori alla Cascata Heo Sawat. Distanza 8km – Tempo di peroccorrenza 5 ore.
L’inizio del sentiero si trova vicino al ponte dietro al Centro Visitatori, il percorso è ripido in alcuni punti e in salita in altri. Gli alberi caduti, i rami spezzati, la fitta vegetazione e i corsi d'acqua ostacolano il cammino. Il terreno è sconnesso e scivoloso ma il trekking è molto interessante e la cascata Heo Sawat è meravigliosa! Facile l’avvistamento di diverse specie di animali selvatici.

 

Quando andare a Khao Yai

Parco Naturale di Khao Yai: avvistamento di Elefanti allo stato libero

Khao Yai è consigliato durante tutto l'anno, ci troviamo pur sempre in un paese tropicale. Durante la stagione delle piogge i percorsi del trekking diventano più difficoltosi ma potrete ammirare le cascate e i corsi d'acqua nel massimo splendore. Gli avvistamenti degli animali sono sempre abbastanza facili perché durante la stagione delle piogge appena piovuto gli animali escono a procacciarsi il cibo mentre nella stagione calda si dirigono nelle riserve d'acqua create appositamente per loro!
Se proprio dobbiamo sconsigliare alcuni mesi dell'anno: Ottobre perché il mese più piovoso ed Aprile il mese più afoso.

 

Cosa visitare nei pressi del Parco Nazionale di Khao Yai

Wat Tam Sila Thong, Tempio dei Pipistrelli: Parco Nazionale di Khao Yai, Thailandia

A circa 20km dal Centro Visitatori del Parco di Khao Yai consigliamo la visita al “Centro Protezione Elefanti”. Per la verità il Centro non è molto attrezzato ma vale la pena dedicare una mezz’ora del vostro tempo a questa attrazione. Potrete dar da mangiare agli elefanti mentre un rappresentante vi spiegherà in inglese quali sono gli obbiettivi del Centro, la storia, le vicessitudini degli Elefanti in cura.

“A circa 16km da Centro Protezione Elefanti non perdetevi il Tempio dei Pipistrelli Wat Tam Sila Thong”. Il tempio in se è molto semplice ma si trova in un strada sterrata immersa tra campi di riso, piantagioni di tapioca e di mais con immense formazioni granitiche sullo sfondo, un paesaggio meraviglioso. Ogni giorno, verso le 17.30 centinaia di migliaia di pipistrelli escono dalle grotte per andare a caccia di insetti. Veramente da non perdere!”

Continuando per circa 2 ore e 30 minuti di strada arriverete al famoso “Sito Archeologico di Phimai”, Patrimonio Unesco 2004 (clicca per leggere la guida correlata). Circa 1kmq di scavi archeologici risalenti all’Era Khmer (IX-XV secolo) un feudo satellite collegato tramite un’antica via pavimentata al glorioso sito Archeologico di Angkor Wat, situato nella valle dei Templi a Siem Reap Cambogia.

Prima di arrivare al Parco Storico di Phimai merita una sosta“Ban Phrasat” un villaggio molto caratteristico dove durante degli scavi sono state rinvenute ossa umane, utensili e reperti risalenti a circa 2000 anni or sono.

 

Hai bisogno di aiuto per organizzare il tuo viaggio in Thailandia?
Compila il form presente su ogni pagina del nostro sito o scrivi a info@happyviaggi.com descrivendo le tue esigenze di viaggio.
Un consulente HappyViaggi ti ricontatterà entro le prossime 24 ore!

  • Natura
  • Avventura
  • Viaggi Fotografici